Istituto Leone Dehon Chi siamo

L’Istituto Leone Dehon ha come logo un discobolo e la scelta di questo soggetto ha molto valore. Il discobolo è perfetto nel descrivere il periodo dell’adolescenza e l’attività di studio durante quegli anni. Infatti è un giovane colto in un momento ideale, durante un’azione importante: un corpo in tensione (ma anche in perfetta armonia ed equilibrio) che sta cercando uno slancio maggiore.
L’opera di Mirone, che il logo richiama in chiave contemporanea, è molto efficace per spiegare i punti forza dell’Istituto.
Lo slancio dell’atleta è l’entusiasmo di un ragazzo. Il suo busto ruota per raccogliere energia e lanciare il disco il più lontano possibile davanti a sé; proprio come un ragazzo che studia il passato/il sapere già acquisito da chi lo precede per arrivare il più avanti possibile nelle sue scoperte, nel futuro. Come quell’atleta, gli studenti dell’Istituto Dehon vivono un prezioso “attimo ideale”. Sotto la guida degli insegnanti e insieme agli amici che condividono il percorso di crescita, studiano il passato e il presente per affacciarsi al futuro con entusiasmo.
A sostegno e a tutela di questi anni così importanti nella vita di un uomo, le radici dell’Istituto Dehon sono un progetto educativo maturo, frutto dell’esperienza e della riflessione pedagogica e didattica accumulate in molti anni dalla comunità scolastica.

Insieme nell’avventura del sapere

Dirigente Scolastico Prof.ssa Sara De Sanctis
Vicaria del D.S. Prof.ssa Caterina Muttarini
Collaboratrici di Indirizzo Prof.ssa Rosaria Nobili
Prof.ssa Paola Cazzaniga
Prof.ssa Renata Meregalli
Segreteria Amministrativa Sig.ra Katiuscia Erba
Segreteria didattica Sig.ra Simona Loporchio
Collaboratore scolastico Sig.ra Clara Mazziotta
Responsabile Sistema Qualità Prof.ssa Silvia Stucchi
Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza Prof.ssa Serena Zoia
Responsabile dei servizi protezione e prevenzione Ing. Andrea Rimoldi

La Politica per la Qualità della Scuola è espressa, firmata dal Dirigente Scolastico e affissa negli edifici della Scuola, in modo tale che la politica stessa sia diffusa e compresa a tutti i livelli.

Il manifesto della qualità enuncia le motivazioni che hanno indotto il nostro Istituto a partecipare alla prima e seconda fase del Progetto del Polo Qualità di Milano, a  intraprendere la strada di Certificazione della Qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001:2000 e successivamente secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008.

Tale percorso ha come obiettivo fondamentale quello di verificare e valutare l’efficacia della proposta formativa della scuola intesa come coerenza rispetto agli obiettivi espressi nel PTOF e l’efficienza nella sua realizzazione e costituisce un momento fondamentale per l’analisi, la revisione e il miglioramento di tutti i servizi offerti dalla nostra Scuola nell’ottica di una sempre maggiore attenzione ai bisogni espressi dall’utenza.

Per introdurre il Sistema di Gestione per la Qualità all’interno del nostro Istituto si è rianalizzata l’organizzazione di tutti i fondamentali servizi al fine di superare le debolezze e consolidare i punti di forza.  Sono stati quindi ricostruiti e ricodificati i processi in atto nella Scuola in alcune procedure che ne sono la sintesi.
L’Istituto, inoltre, si impegna a rispettare i requisiti formulati dalla Regione Lombardia nei limiti stabiliti dalla stessa e le vigenti normative in merito alla Sicurezza e alla Privacy.

I fattori di qualità fondamentali che caratterizzano il percorso intrapreso sono:

  1. Proporre una formazione educativa e culturale che renda l’alunno protagonista della propria crescita attraverso:
  • la trasmissione di un valido metodo di studio
  • una motivante relazione alunno-docente
  • una metodologia didattica volta al coinvolgimento degli studenti
  • l’osservazione delle competenze
  • la comunicazione della metodologia e dei criteri di valutazione
  • la partecipazione attiva al lavoro didattico e alle attività integrative e facoltative
  • l’attività di orientamento
  • l’alternanza scuola-lavoro
  1. Promuovere l’inclusione di alunni con disabilità, con disturbi specifici dell’apprendimento o con bisogni educativi speciali
  1. Coinvolgere le famiglie in quanto coprotagoniste del percorso educativo al fine di creare un clima relazionale aperto alla partecipazione di tutte le componenti mediante:
  • un’efficace comunicazione scuola-famiglia
  • attività del Comitato genitori
  1. Curare l’organizzazione di un servizio finalizzato al sostegno e al recupero delle lacune caratterizzato da:
  • interventi frequenti per ogni tipologia di recupero e sostegno
  • attività diversificate (sostegno linguistico, sportello pedagogico didattico, interventi di sostegno e recupero metodologico in orario scolastico, percorsi individualizzati, interventi di recupero disciplinare in orario extrascolastico, settimana di rallentamento)
  • comunicazione efficace (relativa sia alla diversificazione degli interventi che ai tempi e alle modalità di svolgimento)
  1. Rilevare ed analizzare con cura, al fine di migliorare i servizi erogati, l’efficacia del servizio e il grado di soddisfazione dell’utenza (studenti, famiglie, docenti, personale ATA) mediante:
  • questionario d’Istituto
  • questionari relativi ad attività e progetti
  • colloqui
  • gestione dei reclami
  • assemblee e consigli di classe aperti

Monza, 1/12/2016

bull01
bull02
bull03
Atena Impresa Sociale srl - Via A. Appiani 1
20900 Monza (MB) - C.F./P.Iva 09155860969