Mindfulness

Mindfulness

MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction): “imparando a respirare”: Un percorso per la riduzione della sofferenza psico-fisica (stress) basato sulla consapevolezza rivolto agli adolescenti. La proposta di un percorso di Mindfulness o consapevolezza agli adolescenti nasce per facilitare lo sviluppo di capacità di regolazione e equilibrio emotivo e di gestione dello stress inteso come sofferenza psico-fisica.
La pratica di Mindfulness (consapevolezza) coinvolge un allenamento dell’attenzione per sperimentare il momento presente con curiosità e gentilezza. Questo aiuta non solo ad apprezzare la positività dell’esperienza quotidiana ma anche a rispondere meglio alle inevitabili sfide e difficoltà della vita. L’intenzione è quella di aiutare gli adolescenti a riconoscere la natura delle proprie emozioni e rapportarsi a loro con più attenzione, comprendere la natura dei pensieri per lasciar andare quelli più dannosi per se stessi e per gli altri e migliorare la consapevolezza delle sensazioni fisiche per promuovere la salute e il benessere.

L’acquisizione di un modo di essere consapevole può:

  • portare l’adolescente nel momento presente grazie a una riduzione della focalizzazione sul passato o sul futuro e una maggiore attenzione al qui ed ora
  • ridurre la ruminazione, il pensare in modo distorto, le preoccupazioni, il monologo interiore negativo, il giudizio
  • incrementare il lasciar andare, l’empatia, la pazienza, lo stare con quel che c’è e la gentilezza rispetto a se stessi e agli altri
  • si focalizza sullo sviluppo di equilibrio nell’attenzione, nei pensieri e nelle emozioni

In modo specifico questo programma fornisce agli adolescenti fondamentali conoscenze, strumenti, occasioni per praticare l’attenzione al momento presente e integrare la consapevolezza nella vita quotidiana, la regolazione delle emozioni, sostenere uno sviluppo personale positivo, creare un bagaglio di abilità nella gestione dello stress e sostenere il lavoro scolastico con un potenziamento dell’attenzione e della concentrazione.

 

  • Otto Settimane di MBSR - Visualizza Programma

PROGRAMMA DI OTTO SETTIMANE DI MINDFULNESS-BASED STRESS REDUCTION – MBSR

PROMOSSO CON IL PATROCINIO DI AIM ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA MINDFULNESS

a Monza dal 17 gennaio al 7 marzo 2017

Un percorso per la riduzione della sofferenza psico-fisica (stress) basato sulla consapevolezza.

Mindfulness significa “consapevolezza non giudicante del momento presente coltivata attraverso il prestare attenzione”. Il potere terapeutico e liberatorio di questo stato di presenza mentale è sempre più al centro dell’interesse scientifico e della ricerca in psicoterapia, medicina comportamentale e in ambito educativo.

Cos’è l’MBSR Il programma MBSR è un programma che ha rappresentato negli ultimi venti anni una delle frontiere di quell’area di ricerca medica e psicoterapeutica chiamata nel mondo anglosassone integrative medicine o mind-body medicine, la quale vede corpo e mente come un’unità che chiede di essere compresa senza rigide divisioni. Un aspetto centrale del programma è l’apprendimento di un metodo “gentile” ma efficace che incoraggia il partecipante a sviluppare un profondo livello di ricerca e sperimentazione nell’applicare alla vita quotidiana la mindfulness (consapevolezza non giudicante, portata momento per momento). Ai partecipanti viene insegnato come diventare più coscienti delle risorse già disponibili in loro ma non riconosciute, per mobilitarle in sostegno alla propria salute e benessere e per affrontare in modo diverso le condizioni di fatica, stress e sofferenza (psichica e fisica). Il programma è una via per scoprire un modo di essere e non una tecnica. Intende aiutare il partecipante a diventare più vividamente cosciente del respiro, del corpo, della mente, di tutti gli aspetti presenti nell’esperienza quotidiana della vita in modo da poter cominciare a prendersi più consapevole e profonda cura di sé. Questo richiede da parte di chi partecipa capacità di dedizione e di perseveranza allo scopo di sostenere l’auto-disciplina necessaria alla pratica quotidiana di esercizi di mindfulness, che è prevista dal programma e anzi ne costituisce una parte essenziale. Il programma MBSR prevede infatti 45 minuti circa al giorno di lavoro a casa tra un incontro e l’altro. Se ciò può sembrare un impegno gravoso, potrete probabilmente scoprire che si traduce anche in un momento quotidiano che dà piacere ed energia. E può infondere fiducia il sapere che i partecipanti alle precedenti edizioni hanno verificato che ciò è possibile.

L’origine dell’MBSR Il programma MBSR, è un programma scientifico, sviluppato nell’ambito della medicina comportamentale e della medicina partecipativa da Jon Kabat-Zinn professore presso la Medical School dell’Università del Massachusetts (U.S.A), e dai suoi collaboratori. Sviluppato da oltre 30 anni (1979), è stato completato ad oggi da oltre 18.000 persone e viene proposto in più di 400 ospedali negli Stati Uniti e in Europa nel contesto della medicina integrativa. Oltre ad essere l’esperienza pionieristica riconosciuta delle applicazioni cliniche e psicosociali della mindfulness, è il programma più studiato e validato dalla letteratura di ricerca e il più ricco di nuovi sviluppi. E’ stato inoltre inserito, per le sue potenzialità cliniche preventive e riabilitative, in programmi di intervento nelle carceri e nelle scuole, nelle organizzazioni al fine di affrontare molte delle problematiche legate allo stress, ossia alla sofferenza, sia fisiche che psicologiche. L’MBSR e gli altri interventi mindfulness-based da questo derivati, tra cui l’MBCT (Mindfulness-Based Cognitive Therapy), stanno inoltre incontrando un sempre maggiore interesse in ambito psicoterapeutico, particolarmente (ma non solo) all’interno degli approcci cognitivisti.

Il programma consiste di 8 sessioni di gruppo settimanali della durata di 2.5 h circa, più una domenica ‘intensiva’ (dalle 9.00 alle 16.00) e una serie di esercizi guidati quotidiani da svolgere a casa tra una sessione e l’altra, che richiedono l’impegno di circa 45 minuti.

Le otto sessioni si svolgono di martedì, dalle ore 20 alle 22.30.

Gli incontri previsti sono: martedì 17 – 24 – 31 gennaio martedì 7 – 14 – 21 – 28 febbraio martedì 7 marzo domenica 5 marzo (dalle 9.00 alle 16.00)

Il programma si svolgerà presso l’Istituto Dehon sito in via Appiani, 1, Monza e viene proposto in collaborazione con il CCR, Centro Culturale Ricerca di Monza. Il costo per la partecipazione all’intero percorso (complessivamente circa 28 ore) è di euro 300,00 (trecento) e comprende la tessera di iscrizione al CCR per l’anno 2017.

Chi fosse interessato a partecipare può scrivere a ecampanini@yahoo.it oppure a enrica.jalongo@gmail.com per richiedere le modalità di iscrizione.

Le istruttrici:

ELENA CAMPANINI

Psicologa-Psicoterapeuta, specialista in Psicoterapia Clinica; ha frequentato numerose scuole di formazione clinica ad orientamento psicodinamico con integrazione corporea e umanistico-esistenziale; ha una formazione in Psicologia dello Sport, in Psicologia della Salute e in Psiconeuroendocrinoimmunologia (PNEI). Si occupa di psicoterapia individuale e di gruppo e ha una pluriennale esperienza nel trattamento dei gravi Disturbi di .Personalità e dei risvolti psicologici correlati a patologie organiche.

Dal 1992 al 2014 è stata consulente presso il Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia dell’Università Vita –Salute San Raffaele. Dal 2000 al 2010 è stata Professore a contratto di “Psicologia della Salute” presso il corso di laurea specialistica in Psicologia Clinica della Facoltà di Psicologia dell’Università Vita-Salute S. Raffaele di Milano.

Nel 2015 ha conseguito il diploma del Master di II livello in Psiconeuroendocrinoimmunologia (PNEI) presso il Dipartimento di Medicina Clinica Sanità Pubblica e Scienze della Vita e dell’ Ambiente dell’Università degli Studi dell’Aquila. E’ istruttore di MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction) secondo la procedura di J. Kabat Zinn.

Ha completato l’ ”Advanced Teacher Training” per Istruttori di MBSR/MBCT/MBIs del Centre for Mindfulness Research and Practice della Bangor University UK, in collaborazione con Antonella Commelato e Fabio Giommi di AIM Milano. E’ in formazione continua sulle metodiche Mindfulness applicate alle Neuroscienze ed alla Psicoterapia.

E’ autrice e coautrice di numerose pubblicazioni nazionali ed internazionali. Ha scritto con A. Formosa “L’arte di risalire. Storie di campioni per le sfide di noi comuni mortali” (2013) ed. Trevisini Milano, in cui si parla dello sport come uno strumento peculiare per la costruzione e lo sviluppo della resilienza.

ENRICA JALONGO

Laureata in Filosofia, insegnante di Filosofia e Storia dal 1985 presso il Liceo Classico L. Dehon di Monza. La sua formazione professionale è legata all’ambito educativo in quanto professionista della relazione, con particolare attenzione allo sviluppo della progettualità educativa, al dialogo insegnante-adolescente oltre gli apprendimenti, alla motivazione allo studio, all’educazione alla salute, alla promozione del benessere, alla prevenzione del rischio e al colloquio pedagogico-orientativo.

E’ “Operatore della riabilitazione integrata secondo il Metodo Rességuier”, con applicazione in ambito psicosocio-educativo. Diviene istruttrice di MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction) presso l’Associazione Italiana Mindfulness frequentando il Mindfulness Professional Training, corso fondativo per istruttori di protocolli Mindfulness Based guidato da Fabio Giommi e Antonella Commellato.

Approfondisce l’Insight Dialogue con Gregory Kramer e Mary Burns, lo Zen con Melissa Blaker e David Rynick. Ha acquisito il Certificato di Counselling Skills ed è in formazione come Counsellor Professionale presso IFCoS, Bellinzona. Pratica continuativamente yoga nella tradizione dello yoga integrale con la Maestra Giordana Valli dal 1996.

Dal 2015 è senior instructor di MBIs (Mindfulness Based Interventions) grazie alla formazione avanzata, “Advanced Teacher Training” con il Centre for Mindfulness Research and Practice della Bangor University (UK) e l’AIM di Milano. E’ istruttrice certificata da MISP (Mindfulness In Schools Project, UK) per l’insegnamento del Curriculum “.b” per adolescenti all’interno del contesto scolastico. Dal 2012 conduce protocolli MBSR con gruppi di adulti, adolescenti e nell’ambito del progetto ON/OFF Resilienza di AIM presso l’Ospedale San Gerardo di Monza.

  • Percorso di MBSR-A rivolto agli adolescenti

All’attenzione dei ragazzi che frequentano gli ultimi tre anni di un percorso di scuola secondaria di secondo grado

Proponiamo agli alunni che frequentano gli ultimi tre anni di un percorso di scuola secondaria di secondo grado, con il patrocinio di AIM (Associazione Italiana Mindfulness):

MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction)-A:  Un percorso per la riduzione della sofferenza psico-fisica (stress) basato sulla consapevolezza rivolto agli adolescenti.

La proposta di un percorso di Mindfulness o consapevolezza agli adolescenti nasce per facilitare lo sviluppo di capacità di regolazione e equilibrio emotivo e di gestione dello stress inteso come sofferenza psico-fisica.

L’intenzione è quella di aiutare a riconoscere la natura delle proprie emozioni e rapportarsi a loro con più attenzione, comprendere la natura dei pensieri per lasciar andare quelli più dannosi per se stessi e per gli altri e migliorare la consapevolezza delle sensazioni fisiche per promuovere la salute e il benessere.

In modo specifico questo programma fornisce fondamentali conoscenze, strumenti, occasioni per praticare l’attenzione al momento presente e integrare la consapevolezza nella vita quotidiana, la regolazione delle emozioni, sostenere uno sviluppo personale positivo, creare un bagaglio di abilità nella gestione dello stress e sostenere il lavoro scolastico.

Il percorso si compone di otto incontri di pratica a cadenza settimanale e costituisce un adattamento per gli adolescenti del protocollo di Jon Kabat-Zinn per gli adulti.

Le pratiche sulle quali si lavora sono basate su aspetti strutturali della vita: respirare, stare sdraiati, sedere, camminare, udire, pensare, aspetti tutti soggetti al pilota automatico.

Queste pratiche aprono la via dell’accesso alle sensazioni, al corpo sensibile come via privilegiata per entrare in contatto con la ricchezza del fare esperienza. Per fare esperienza è fondamentale lavorare sulla disattivazione degli automatismi attraverso i momenti della concentrazione e della consapevolezza.

L’istruttrice, Enrica Jalongo, è Senior Instructor riconosciuta da AIM (Associazione Italiana Mindfulness).

Il costo dell’intero percorso è di 100 euro.

Le otto sessioni sono della durata di due ore l’una, a cadenza settimanale, nella giornata del giovedì e si terranno presso la Sala riunioni dell’Istituto Dehon – Monza.

Il Calendario ipotizzato è il seguente: 9 – 16 – 23 – 30 – marzo; 6 – 20 – 27 aprile; 4 maggio.

Chi fosse interessato a conoscere le modalità per l’iscrizione o desiderasse un colloquio può contattare personalmente la responsabile presso l’Istituto o utilizzando l’indirizzo di posta elettronica enrica.jalongo@gmail.com

La responsabile dell’attività

Enrica Jalongo

 

Atena Impresa Sociale srl - Via A. Appiani 1
20900 Monza (MB) - C.F./P.Iva 09155860969